sabato 14 giugno 2008

Legge di Murphy



Vi è mai capitato di fare gesti o riti propiziatori?Evitate di passare sotto le scale, aprire l’ombrello in casa? Se vedete un gatto nero cosa fate con la manina?Avete mai incontrato una persona che porta letteralmente iella? Insomma siete scaramantici, credete alla sfortuna?E pensare che la sventura o meglio ciò che fa succedere, segue una legge a cui nessuno si po’ sottrarre : La fatidica legge di Murphy “ Se qualcosa può andare male, andrà male sicuramente”. Cosa ne pensate?

36 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

se c'è il 50% che una cosa bella accada, ovviamente non accade.. almeno a me va quasi sempre così, dannato eddie murphy!! eehehehh

salvo ha detto...

Cara streghetta. la mia convinzione sulla domanda che tu poni è la seguente: tutto quello che accade dipende solo da noi, se noi pensiamo di star male staremo male, se pensiamo di essere sfortunati saremmo sfortunati,
se ci piangiamo sempre addosso saremmo sempre tristi.
Quante volte noi idealizziamo delle cose o delle persone e poi quando quelle cose o quelle persone le abbiamo o le conosciamo ne restiamo delusi.
La nostra forza o la nostra debolezza stà nella nostra mente, molto spesso la nostra mente ci mente, non a caso si chiama mente.
un affettuoso saluto
Salvo

Tony Pannone ha detto...

C'e' un disegno che va oltre la nostra immaginazione.... noi siamo liberi di sceglire, anche se a volte siamo condizionati nello sceglire... cio' che bisogna credere che attraverso le nostre azioni,tracciamo un percorso vitale che puo' interrompersi per causa nostra, altrui o accidentale ma non sara'mai distrutto bensi' cambiera' solo direzine e se prima stai bene e poi conosci il male e prima stai male e poi conosci il bene e solo questione di aspettare che il tempo unisca tutti gli eventi per portarli nel punto dove ognuno di noi ha sempre desiderato di andare....... ciao Streghetta.....

Pino Amoruso ha detto...

...Non è vero, ma ci credo!!!

Buona domenica :)

Ishtar ha detto...

Ciao
non ti nego che da piccola ero superstiziosa, del resto quando te lo inculcano lo apprendi, ora diciamo che sono più scaramantica nel solo senso che se c'è un progetto nell'aria non lo sventolo ai 4 venti per il resto penso che ci sono eventi che esulano dalle nostre volontà e che il pensiero positivo sia una vera potenza.
Quindi al bando le scaramanzie e viva la libertà mentale!
Buona giornata :-)

silvano ha detto...

Ciao Cinzia, per rispondere al tuo post: no non sono scaramantico. Quanto alla legge di Murphy "la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo", sembrerebbe vera. In realtà parlando per un momento seriamente, è una questione di probabilità: c'è solo una risposta giusta a fronte di enne sbagliate. Quindi non è sfortuna ma matematica.
ciao, un caro saluto. silvano.

Luca ha detto...

Io non sono scaramantico, per niente.
Ti dirò, gli eccessi, le persone eccessivamente scaramantiche in certi contesti mi danno persino fastidio. Ci vuole sempre la giusta misura.
Per quanto riguarda le leggi di Murphy..beh a pensar male alle volte ci si azzecca però...guarda ho un ricordo nitido a tal propisito:
alle superiori avevo l'insegnante di Inglese che le ripeteva un giorno si e l'altro pure..Ma mi stava molto antipatica e di conseguenza anche ciò che predicava..sai di quelle prof che hanno la capacità innata di star sulle palle a pelle,e scusa il gioco di parole..quelle con pettinatura alla Moira Orfei, con le unghie da strega delle fiabe (non da streghetta :-)..e la frustrazione onnipresente da scaricare su noi giovani speranze..e nei momenti clou eccola che ripeteva la sua solita ramanzina con voce stridula: "perchè se una cosa deve andar male stai tranquillo cho lo farà!!" Brrrr...ma basta!! Fanculo te e Murphy!!!

Ponke ha detto...

Cara Cinzia,
posto che c'è differenza (diciamo) tra idolatria religiosa e superstizione, io non ho grande fiducia negli oggetti, nei santini ecc., ma se quel qualcuno che me li regala perché mi portino fortuna o mi proteggano, ci crede tantissimo, beh allora io me li porto dietro, li metto in macchina ecc.
Non credo esistano le persone che portano sfortuna, per me è proprio una sciocchezza...
Potremmo dire comunque che la sfortuna o la fortuna sono sinonimi di caso, destino, fato...

Massimo ha detto...

Ciao Cinzia, soggetto interessante per una bella discussione.
Concordo con Ishtar; scaramanzie e superstizioni sono solo idiozie. A me fanno piuttosto ridere, ma se qualcuno pensa di sentirsi più al riparo dalle sfighe non passando sotto una scala, libero di farlo. Facendo le debite distinzioni, io ci vedo anche un certo parallelo con le religioni. Ma se qualcuno si sente meglio facendosi il segno della croce, o flessioni in direzione della Mecca, libero di farlo.

Cesco ha detto...

Non sono superstizioso, neanche nelle cose più banali che esistono dall'alba dei tempi, come gatti neri (da piccolo ne avevo uno, bellissimo), scale, sale e menate varie. Ma la legge di Murphy... quella sì, che è dura a morire...

stella ha detto...

Bel quesito!Un po' scaramantica lo sono!

streghetta ha detto...

*Caro Marco questa fra le Leggi di Murphy è la mia preferita pensa, nasce perché l'ingegnere Murphy durante un esperimento aveva previsto un set di 16 accelerometri montati su diverse parti del corpo di un soggetto. Questi potevano essere incollati in due maniere al supporto e, metodicamente, qualcuno li montava tutti nella maniera sbagliata.
Strano vero?

-----------------------------------*Caro Salvo, si è vero noi abbiamo anche la virtù di portarci "sfortuna" in modo del tutto autonomo!!

-----------------------------------
Caro tony, concordo quante volte ci sarà capitato il classico " Sliding Doors" a me tante volte, un caro saluto
----------------------------------

*Ciao Pino, io tendenzialmente non sono superstiziosa, ma sulla legge di Murphy..non ho dubbi.


-----------------------------------
*Cara Ish, anch'io come te, mi tengo ben stretti tutti i miei progetti futuri,non si sa mai.E ben venga sempre e comunque il pensiero positivo, un saluto..hai visto che bella giornata:)
-----------------------------------


*Caro Silvano.... Quindi non è sfortuna ma matematica......più eloquente di così, un caro saluto e grazie per la visita.

-----------------------------------
*Caro Luca, mi hai fatto davvero sorridere raccontandomi della tua prof ;) bellissima la distizione fra strega e streghetta. Un caro saluto.
-----------------------------------
* Cara Mony, essere esageratamente scaramantici non ha senso.Però che esistano persone con un'energia negativa è palese. Non mi ha senso definirli "iettatori", ma un minimo di influssi negativi riescono a trasmetterli.Un bacio

* Caro Massimo ..la superstizione è ben radicata nell'uomo non mi spiego diversamente i feticci portafortuna: pupazzetti o altri oggetti che ornano ad esempio l'interno delle automobili!!Ma se ciò aiuta a star meglio e sentirsi più sicuri..;)

*Caro Cesco, anch'io ho un gatto nero e posso confermare che non porta per niente sfortuna!!!Un salutone

AnnaGi ha detto...

Ciao Streghetta,
fino ad un po' di tempo fa ero molto scaramantica ed evitavo più o meno tutto quel che poteva pertare sfiga, da qualche tempo se un gatto nero mi taglia la strada penso "poveraccio lui che si è imbattuto nel mio cammino!"
Insomma, se deve succedere qualcosa succede senza che il gatto ci metta lo zampino

BACIONE!!!

AnnaGi ha detto...

... insomma... con tutta la sfiga che mi son portata dietro per un certo periodo di tempo era il gatto a preoccuparsi di avermi incontrato
eh eh eh

P.S. scusa, era la conclusione del pensiero precedente... oggi vado a scoppio ritardato

acquachiara ha detto...

tecnicamente non andrebbe fatto, ma nemmeno pensato in modo negativo, perché i decreti poi si realizzano, in genere siamo noi a porre le condizioni della non riuscita.

Però qualche gestaccio a volte mi capita di farlo, non si sa mai e un po' di scaramanzia non guasta ahahahah

acquachiara ha detto...

ps: rileggendo... ci sono simboli, oggetti o pratiche che possono svolgere una funzione protettiva ma non per la sfiga, tornando sul discorso che il pensiero crea, siamo bombardati in continuazione dal pensiero altrui e in situazioni particolari possono essere utili.
Non sarebbe male dormire con un bel cristallo di ametista sul comodino, agevola i sogni e assorbe le negatività, però teniamolo pulito 24 ore nel sale e una bella scaquata e lui è pronto a rientrare in servizio, ama anche molto la luna piena e gradisce sempre una notte passata alla sua luce :-)))

sono matto ? provate :-)))))

ValeTata ha detto...

Cinzia ma tu da scrittrice sei curiosa e provochi su tutti gli argomenti :) ok sono superstiziosa... però poveri gatti neri... cosa ci avranno mai fatto!!! ;) smack

MAFALDA ha detto...

Legge di Murphy?
APPROVO!
sono diventata fatalista....la sfiga mi perseguita ma non faccio nulla per evitarla (niente cornini rossi,niente gesti scaramantici)hi!hi!hi! qualche canchero verso chi potrebbe essere il responsabile di certi miei incidenti ma alla fine mi pento e la colpa me la prendo sempre io....sono troooppo matta!
ciao ciao ;-) Maffy

Alby ha detto...

Io veramente non credo nella sfortuna, ma penso che la fortuna sia una cosa che succede se noi vogliamo un qualcosa, scaramanzie ma che dire, non credo in queste cose, sono tutte cavolate, la vita è fatta di momenti e situazioni che o ci sei dentro o no, a volte le cose succedono perchè siamo noi stessi a pensarle, se pensi che una cosa vada male alla vine ci si riesce noi stessi a farla nadare cosi, e come dire oggi mi sento male ed ecco che iniziano le pulsazioni che non si ha e i mal di testa e via altro, la sfortuna è solo una cosa voluta, la fatalità delle cose avengono solo perche tu sei lì in quel momento. ciao

Nella ha detto...

E' forse una questione di comodo crederci,se una cena va male: Aiuto, era perchè si era in 13, se va bene, si snobba la superstizione;se ti passa la strada un gatto nero, e casualmente inciampi, è stata colpa dell'orrendo gatto, se attraversa e trovi 2 euro per terra è solo casualità, e così via. Le superstizioni o crederci, è solo un modo per dar la colpa delle nostre sfighe a forze maggiori, tipo un capro espiatorio.
No non li ho mai fatti ...
Baci ... buonanotte!!!

Nella ha detto...

Cinziaaaaaaaaaaaaaaaaa
=D ti auguro una giornata solare
Smackkkk

scrittrice75 ha detto...

io credo cha a volte i riti propiziatori possano fare andare le cose più dritte...
passa a trovarmi nel blog sto pubblicando un altro racconto ma breve
un salutone da angela

stella ha detto...

Potresti aiutarmi?Vieni da me

Nella ha detto...

Un premietto per te vienilo a prendere smack!!!

Nella ha detto...

Hihi no Cinzia non è colpa del sole forse non l'avevo ancora pubblicato :)
Tornaaaaaaaaaaaaa ...
"Sto premio aspetta a te"
Ribaci

ValeTata ha detto...

hai un premio da ritirare!!! bacissimi!!!

Elsa ha detto...

gioia io non sono scaramantica per niente....grazie al cielo!!!
possono passare davanti a me mentre guido 10 gatti neri...
spero solo di non investire mai quele povere bestiole...
grazie per il tuo commento...
so che non ti limiti alle apparenze perchè hai un animo profondo.
con gioia
Elsa

stella ha detto...

Buona domenica!

stella ha detto...

Lieta giornata!

Fosco Del Nero ha detto...

Ciao Streghetta!
Ti ho nominato per un premio, descritto sul mio blog (anche se mi sa che qualcuno mi ha peceduto ;).
Un saluto!

Fosco Del Nero
www.foscodelnero.blogspot.com
p.s. Concordo perfettamente con Salvo.

Ishtar ha detto...

Ciao Cinzia
io domani sarò qui:
http://www.paolopisu.
com/provvisoria%205.htm
Se potrai venire ci vedremo, ciao :-)

stella ha detto...

Ciao streghetta!

Nella ha detto...

Notte Cinzia!!!

NAUTILUS ha detto...

Il pensiero è creatore...perciò datevi un regolata...dare energia a pensieri come la legge di murphy è solo uno dei tanti modi per darsi una martellata sull'..."apparato riproduttore"...

Raggio di sole ha detto...

.....anche io sono un po' scaramantica !...

Alfa ha detto...

Il "corpus" delle leggi di Murphy non c'entra molto con la superstizione.

Esse descrivono piuttosto, in modo spesso paradossale, una serie di possibilità negative.

L'enunciato base "se qualcosa può andare male, lo farà" si limita a constatare un fatto: per quanti accorgimenti tu possa prendere non saranno mai abbastanza per evitare disastri.

Che dire delle altre perle di autentica saggezza (ormai studiate nelle università)?

Alcuni esempi:

Legge dell'ascesa gerarchica:
"In una scala gerarchica ogni individuo tende a salire fino a raggiungere il suo livello d'incompetenza".

Legge della gravità selettiva:
"La probabilità che un panino cada dalla parte imburrata è direttamente proporzionale al costo del tappeto".

Legge sulla sicurezza domestica:
"Non si può cadere dal pavimento."

Legge sui sistemi dinamici in evoluzione:
"Una volta aperta una scatola di vermi, l'unico modo di rimetterli dentro è usare una scatola più grande".

Legge della burocrazia:
"La burocrazia è come una cloaca: i pezzi più grandi emergono sempre."